Archivi tag: Religioni

I QUATTRO CIECHI

 “Se e possibile, per quanto dipende da voi, vivete in pace con tutti gli uomini!”   (Romani 12:18)

 “Ho altre pecore, non di quest’ovile (che)
devo raccogliere…re!” (Giov. 10:16)

 Racconta una leggenda che Gesu’ mando’ quattro dei ciechi ch’Egli aveva guarito, ad evangelizzare e guarire. Questi si riunirono. Il primo disse: “Dobbiamo insegnare che per ricevere la guarigione e’ necessario sedersi in una strada di Gerico.” (Marco 10:46-52) “Non cominciamo con le false dottrine!” Grido’ il secondo. “Io posso testimoniare di persona che e’ invece necessario andare nel santo tempio di Gerusalemme. (Mat 21:14) Ma purtroppo questo e’ stato distrutto dai Romani e quindi non e’ piu’ possibile…” Il terzo li accuso’: “La vostra religione e’ falsa! La verita’ e’ che Gesu’ mi ha imposto le mani due volte e poi sputato negli occhi!” (Mar 8:22-26) “Gesu’ ci aveva avvertito di voi, falsi profeti! Concluse il quarto. E’ invece necessario che l’ammalato e i suoi genitori siano senza peccati. Poi bisogna sputare in terra e non negli occhi, fare del fango sacro, spalmarlo sugli occhi e la persona deve andare a lavarsi nella misteriosa acqua di Siloe, in Gerusalemme.” (Giov 9:1-7). Non potendo accordarsi, i quattro si divisero.

Solo una leggenda? Certamente… Ma Dio ama tutti i credenti sinceri. Non importa quanto possiamo essere diversi l’uno dall’altro. Gesu’ ci ha detto che la vera superiorita’ e’ nell’amore: “Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri”. (Giov 13:35) “Al di sopra di tutte queste cose rivestitevi dell’amore che e il vincolo della perfezione.” (Col 3:14)

Gesu’ ha pregato: “…Che siano tutti uno; come tu, o Padre, sei in me e io sono in te, anch’essi siano …come noi siamo. Io in loro e tu in me; affinché siano perfetti nell’unita’ ” (Giov 17:20-24) In Cielo non ci saranno differenze… Nemmeno per quei sinceri credenti che sono “diversi”.

 “Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene.” (Rom 12: 21; 2Ti 2:23-26)

Anche gli Apostoli avevano creduto che chiunque non operasse insieme a loro, non potesse essere credente vero: Giovanni disse a Gesu’: “…Maestro, abbiamo visto un tale che scacciava i demoni nel tuo nome, e glielo abbiamo vietato perché non ti segue con noi!”. Anche noi dobbiamo chiederci, come stiamo noi giudicando e trattando un credente che “non segue Cristo” con noi? La risposta di Gesu’ echeggia chiara nei secoli: “…Non glielo vietate, perché chi non e contro di voi e per voi!” (Luca 9:49-50) E noi? Siamo disposti ad amare coloro che seguono Gesu’ secondo la loro fede? (Romani cap. 14)

 “Papa’, come si chiama uno che abbandona la nostra fede cristiana e si unisce a un’altra fede cristiana?” Il padre: “Un perduto, figliolo!”. E uno che lascia la sua fede e si unisce alla nostra?” Ma, un convertito figliolo! Un convertito!” 

 “Impegnatevi a cercare la pace con tutti e la santificazione senza la quale nessuno vedra il Signore.” (Ebrei 12:14)

Da radio blast

Annunci