Fede

112

fede

Quante cose si possono dire a riguardo della fede! E quante cose sono già state dette!
Molti di noi quando sentiamo nominare questa parola “fede”, pensiamo subito di sapere tutto al riguardo, cos’è, come funziona e come vivere per essa. La realtà è che se veramente sapessimo cos’è la fede, i risultati nella vita della maggior parte di noi sarebbero decisamente diversi!

Sono assolutamente convinto che prima di poter capire cos’è la fede è necessario comprendere la grazia di Dio. Senza una rivelazione della grazia di Dio, quella che noi chiamiamo comunemente fede rischia di diventare un “sistema di opere” che porta il credente ad auto-convincersi di qualcosa. Questo aspetto però ha a che fare con l’area mentale di una persona, mentre la fede proviene dal cuore. In Romani 10:10 l’apostolo Paolo dice che è con il cuore che si crede.

Quindi cos’è la grazia di Dio? La grazia di Dio è per definizione “favore immeritato”.

Credo però che sia molto più di questo. Grazia è tutto ciò che Dio è e Dio ha, è tutto quello che Dio ha già fatto per noi attraverso il sacrificio unico, finale ed eterno di Gesù, indipendentemente dai nostri meriti e dai nostri sforzi.

Dio per grazia ci ha già benedetto con ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo (Efesini 1:3). Tutte queste benedizioni di Dio per noi non sono da qualche parte in cielo, ma sono state messe nel nostro spirito rigenerato all’atto stesso della nuova nascita. Quando abbiamo ricevuto Gesù nel nostro cuore come nostro Signore e Salvatore, Dio è venuto a vivere dentro di noi portando con Se tutto quello che Lui è e ha. Per grazia Dio ci ha già guarito, ci ha già prosperato, ci ha già dato amore, gioia, pace e ogni altro frutto dello Spirito.

La fede non fa altro che attingere da quello che Dio ha già fatto e ha messo nel nostro cuore affinché si manifesti al di fuori di noi, nella nostra vita.

La fede è credere che Dio ha già fatto la Sua parte per grazia ed agire di conseguenza.

La fede è la nostra risposta alla grazia di Dio.

Molte volte è stato detto che Dio è mosso dalla nostra fede. Questa affermazione è scorretta. Non è Dio ad essere mosso dalla nostra fede, ma siamo noi ad essere mossi dalla Sua grazia. Ogni volta che pensiamo che Dio risponde alla nostra fede corriamo il rischio di entrare in un sistema di opere.

La fede non ti fa diventare quello che desideri (sano, prospero, con i bisogni soddisfatti…), ma manifesta al di fuori di te quello che già sei dentro di te per la grazia di Dio.

La fede non è un qualcosa che io faccio (pregare, confessare la Parola, camminare in amore, andare in chiesa …) affinché Dio si muova nella mia vita. Ma è quello che faccio in conseguenza del fatto che credo che per grazia Dio si è già mosso nella mia vita.

Molte persone dicono: “Ho pregato, ho confessato la Parola, ho camminato in amore, ho letto la Bibbia, perché Dio non mi ha ancora guarito?”. Questa domanda manifesta esattamente l’errore che molti commettono. Molti credono che sia Dio a rispondere a quello che noi facciamo. La realtà è che Dio per grazia si è già mosso e ha già guarito ogni malattia ed infermità per mezzo delle lividure di Gesù. La nostra fede non fa altro che credere che questa è la verità ed agisce quindi di conseguenza.

Un esempio per spiegare questo potrebbe essere rappresentato dall’energia elettrica che la ditta fornisce nelle nostre case e l’interruttore della luce che una volta premuto accende la luce in cucina o in camera o in qualche altra parte della casa. Quando noi accendiamo la luce, non è in quel momento che la ditta ci manda la corrente elettrica, ma essa era disponibile per tutto il tempo anche quando le luci erano spente. Quando premiamo l’interruttore possiamo godere della luce fornita dalla corrente elettrica. Possiamo dire quindi che la corrente elettrica che ci viene fornita rappresenta la grazia di Dio che è sempre disponibile per noi e che l’interruttore che premiamo per accendere la luce rappresenta la nostra fede. La fede quindi non fa altro che manifestare al di fuori di noi quello che è già vero dentro di noi.

La fede di Dio è dentro di noi.

Romani 12:3 Infatti, per la grazia che mi è stata data, dico a ciascuno che si trovi fra voi di non avere alcun concetto più alto di quello che conviene avere, ma di avere un concetto sobrio, secondo la misura della fede che Dio ha distribuito a ciascuno.

Ogni credente nato di nuovo ha la stessa misura di fede. Nessuno ha più fede di un’altra persona. Ora è possibile usare più o meno fede degli altri e quindi avere risultati diversi, ma la fede che Dio ha messo in ognuno di noi è la stessa.

Questa fede è un dono di Dio.

Efesini 2:8 Voi infatti siete salvati per grazia, mediante la fede, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio.

1 Giovanni 5:4 Poiché tutto quello che è nato da Dio vince il mondo; e questa è la vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede.

E’ la fede di Gesù in noi.

Galati 2:20 Io sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e quella vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me.

Per cui la grazia è la parte di Dio, la fede è la parte nostra.

Fede è quindi credere che Dio ha fatto la Sua parte ed agire di conseguenza.

La fede non muove Dio ma muove noi e ci fa entrare nella grazia:

Romani 5:2 per mezzo del quale abbiamo anche avuto, mediante la fede, l’accesso a questa grazia, nella quale stiamo saldi e ci vantiamo nella speranza della gloria di Dio.

Non è solo per grazia; non è solo per fede.

E’ per una combinazione delle due.

La grazia di Dio da sola senza la nostra parte di fede può essere vana (1 Corinzi 15:10 ; 2 Corinzi 6:1). La fede di Dio in noi che non è basata sulla grazia di Dio può essere vana (1 Corinzi 15:16-17). Quando poniamo fede in quello che noi facciamo per Dio e non in quello che Dio ha già fatto per noi entriamo in un sistema di opere che non produce i risultati della Parola di Dio nella nostra vita.

Dio per grazia ha già provveduto salvezza e perdono dei peccati per tutti (1 Giovanni 2:2 ; Tito 2:11 ; 2 Pietro 3:9).

Sono tutti automaticamente salvati? No, perché è necessario porre fede in quello che Dio ha fatto per grazia (Efesini 2:8 ; Atti 26:18).

Dio per grazia (per le lividure di Gesù) ha già provveduto guarigione per tutti (Isaia 53:4-5 ; 1 Pietro 2:24 ; Matteo 8:17).

Sono tutti guariti? No, perché è necessario porre fede in quello che Dio ha già fatto per grazia (Marco 5:34 ; Marco 10:36-42).

Dio per grazia ha già comandato alla benedizione di essere sopra la nostra vita (Proverbi 10:22 ; 2 Corinzi 8:9 ; Filippesi 4:19).

Sono tutti prosperi? No, perché è necessario porre fede in quello che Dio ha già fatto per grazia (2 Corinzi 9:6-8 ; Luca 6:38).

Moltissime altre cose si possono dire a riguardo della fede, su come funziona e su come metterla in pratica. Per il momento ho ritenuto tuttavia essenziale scrivere alcuni concetti basilari che hanno lo scopo di formare un solido fondamento sul quale poter costruire successivamente con altre importanti verità circa la fede di Dio in noi

tratto: http://www.oasidigrazia.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...