Archivi categoria: Il commercio Evangelico

Non è giusto sotto la grazia, imporre il pagamento della decima ai Santi

Ecco uno stralcio di una testimonianza di un fratello (qui la testimonianza completa) riguardante l’imposizione della decima da parte delle ADI (Assemblee di Dio in Italia), che tra l’altro va fatto notare non essere l’unico movimento evangelico a farlo: Continua a leggere Non è giusto sotto la grazia, imporre il pagamento della decima ai Santi

Annunci

IL commercio nel regno di Dio

. Questi sono i nuovi locali di culto.

“Or la Pasqua dei Giudei era vicina, e Gesù salì a Gerusalemme. E trovò nel tempio quelli che vendevano buoi, e pecore e colombi, e i cambiamonete seduti. E fatta una sferza di cordicelle, scacciò tutti fuori del tempio, pecore e buoi; e sparpagliò il danaro dei cambiamonete, e rovesciò le tavole; e a quelli che vendevano i colombi, disse: Portate via di qui queste cose; non fate della casa del Padre mio una casa di mercato. E i suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: Lo zelo della tua casa mi consuma” (Giov. 2:13-17; Sal. 69:9).
Ma vediamo ora di descrivere un po più da vicino questo commercio che ha preso piede in mezzo alla chiesa di Dio
Continua a leggere IL commercio nel regno di Dio

La decima e contro il consiglio di Dio

La decima e contro il consiglio di Dio

Sono contro L’imposizione della decima per un semplice motivo ; perché Gesù prima, poi gli apostoli , non ci hanno ordinato di pagarla come veniva pagata invece sotto la legge. (ma non sono contro al pagamento della decima da parte di un credente quando questo la offre con gioia e senza imposizione.)
Ma se proprio vuoi pagarla ricordati ;
che la decima non e’la decima parte delle tue entrate ma la decima parte di tutto quello che possiedi. Levitico 27:32
Abramo pagò la decima si e vero, e non solo lui ma la pagò anche (Giacobbe) che lo fece in seguito ad un voto. Ma nessuno impose la decima ad Abramo , la diede spontaneamente per fede. Ai sostenitori della decima dico: come mai non lasciate che i credenti offrano la liberamente e con gioia e con fede, ma gli imponete di farlo per forza (anche minacciandoli) con i versi di Malachia.
Abramo gli fu detto che sarebbe diventato padre di molte nazioni, e pure si sottopose alla circoncisione.
Che faremo allora, ci faremo circoncidere perché Abramo si fece circoncidere dopo aver creduto?
Disse Paolo in (1 COR . 7:18 )coloro che sono stati chiamati essendo incirconcisi di non farsi circoncidere.
E Paolo conosceva bene il valore della circoncisone!!
Così è con la decima; il fatto che Abramo la diede non vuol dire che si può imporre SOTTO LA GRAZIA.
CHI PUO’ RISCUOTERE LE DECIME?
(Ebrei. 7:5,8) Qui vediamo che quelli che riscuotevano le decime erano dei leviti
(quindi Giudei di nascita) siccome noi non siamo Giudei di nascita che sono sotto la legge , e fra di noi Gentili non ci sono discendenti della tribù di levi, la decima non ci riguarda , anche perché:
Coloro che impongono la decima dimenticano che sotto la legge di Mose’ erano i leviti che dovevano riscuotere le decime dalle mani del popolo e nessun altro. Da questo possiamo dedurre che: ( Il Sacerdozio levitico e la decima sono la stessa cosa non si possono separare.)
Stando così le cose , per imporre la decima ai credenti occorrerebbe che ci fossero dei sacerdoti leviti nel nostro mezzo, perché a loro Dio aveva ordinato di prelevare le decime.
Vorrei farvi notare che neppure Gesù impose il pagamento della decima ai suoi discepoli, e questo perché Gesù non era della tribù di levi, ma di quella di Giuda. Quindi se lo avesse fatto avrebbe trasgredito la legge.
Neppure Paolo impose la decima, per prima cosa non poteva essendo dalla tribù di beniamino, ma poi perché non era sotto la legge e non comandava di osservare la legge di Mose’.
Paolo a anche detto che coloro che annunziano L’evangelo devono vivere del vangelo, Ma non ha detto che devono vivere delle decime, perché le decime fanno parte della legge e non del vangelo. Tanti che predicano il vangelo, vogliono vivere della legge imponendo la decima, e un controsenso che non viene evidenziato da alcuni pastori per interessi personali.
Pastori se volete vivere del vangelo come ha detto Paolo,attenetevi a quello che ha detto Gesù,”sotto la legge di Cristo e non di Mosè”,
Ebrei 7:11 Ecco perché la legge e mutata perché è mutato il sacerdozio, e su questa legge (Di Cristo) deve essere posto il nostro dare al Signore. Perché ( Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo divenuto maledizione per noi,” poiché sta scritto: <>). Galati 3:13
Vediamo come Gesù ha comandato di dare:
Matteo 19: 21( Vendi ciò che hai e dallo ai poveri ) non gli chiese la decima come avrebbero fatto oggi tanti pastori) Gesù vuole tutto , non ha mai chiesto una porzione di quello che abbiamo. IN questo caso il ricco avrebbe fatto salti di gioia se Gesù gli avrebbe chiesto di pagare la decima di tutti i suoi beni.
Luca 6:38 (Date e vi sarà dato) Gesù non ci incoraggia mai a dare poco, più diamo e più Lui ci riverserà su di noi le sue benedizioni.
Luca 12:33 (Vendete i vostri beni, e dateli in elemosina) forse e troppo dura da accettare, ma e sempre un comando di Gesù !!. “ che è superiore a Mosè” come mai non si insegna questo comandamento, pur sapendo che qui c’è più che la decima ?.
Gli apostoli misero in atto questo comando di Gesù: Atti : 2:44 ( vendevano le proprietà e i beni, e li distribuivano a tutti, secondo il bisogno di ciascuno.)
(Io quì non ci vedo nessuna decima!!!)
“Poi c’è anche un levita che conosceva la legge di Mosè” Atti 4:36 -37 ( Or Giuseppe soprannominato dagli apostoli “ Barnaba” levita, cipriota di nascita, avendo un campo lo vendette, e ne consegnò il ricavato deponendolo ai piedi degli apostoli.)
Mi chiedo come mai non consegnò la decima parte, ma consegnò tutto “conoscendo bene il precetto della decima”? Qui vediamo come si è attuato L’osservanza del comandamento di Gesù, e questo fa capire che nella chiesa primitiva non si parlava di decime, perché avevano un unico e solo comandamento a riguardo ; quello di Gesù.
Cosa dice l’apostolo paolo sul dare
2corinzi 9:7 ( Dia ciascuno come ha deliberato in cuor suo; non di mala voglia , ne per forza, perché Dio ama un donatore gioioso.)
2Corinzi 8:38 Infatti,io ne rendo testimonianza, hanno dato VOLENTIERI, secondo i loro mezzi, anzi, oltre i loro mezzi.)
2corinzi 8:5 ( E non soltanto hanno CONTRIBUITO come noi speravamo, ma prima hanno dato se stessi al Signore e poi a noi, per la volontà di Dio.)
2corinzi 9:5-6 ( Perciò ho ritenuto necessario esortare i fratelli a venire da voi prima di me e preparare la vostra già promessa offerta, affinchè essa sia pronta come offerta di generosità e non d’avarizia.
Or dico questo : chi semina scarsamente mieterà altresì scarsamente; e chi semina abbondantemente mieterà altresì abbondantemente.
Atti 11:29 ( I discepoli decisero allora di inviare una sovvenzione, ciascuno secondo le loro possibilità, ai fratelli che abitavano in Giudea.)
In questi versi non si parla di legge, non si parla di decime, ma soltanto di grazia, 2corinzi 8:1 L’apostolo Paolo dice ( VOGLIAMO FARVI CONOSCERE LA GRAZIA CHE DIO HA CONCESSO ALLE CHIESE DELLA MACEDONIA).
Quando si parla dell’apostolo Paolo, non dobbiamo mai dimenticare che egli quanto alla carne era Fariseo, quindi pagava la decima come tutti i Farisei ,<> ( in questa setta non si tollerava assolutamente il non pagare le decime).
Paolo potè dire ai filippesi che lui, quanto alla giustizia che è nella legge, era irreprensibile; eppure in tutte le sue epistole ai gentili non ha mai comandato di pagare la decima.! Paolo ha dato tanti comandamenti , ma tra di essi non c’è quella della decima, e sapete perché , perché Paolo usava la legge in modo legittimo e non illegittimo. Come purtroppo si fa oggi in molte chiese.

Rocco Ienco