John Graham Lake

John Graham Lake nacque il 18 marzo 1870 nell`Ontario, Canada. Nel 1886 si spostò con la sua famiglia nel Michigan. Era uno di 16 figli. Insieme a molti suoi fratelli sviluppò una strana malattia digestiva. Questa malattia uccise 8 di loro, ma egli riuscì a sopravvivere.

Questa eccessiva esposizione alla malattia e al dolore fece scintillare in lui un raro e intenso desiderio della potenza di Dio. Fu salvato all`età di sedici anni e si unì alla chiesa metodista. Decise di confidare in Dio soltanto per la sua guarigione. Egli fu guarito ma crescendo fu affetto da un`altra malattia, questa volta reumatica, che faceva crescere distorte le sue gambe e deformava il suo corpo. Dopo aver udito delle guarigioni che avevano luogo sotto il ministero di John Alexander Dowie, andò a Chicago affinché si pregasse per lui. Dopo la preghiera e l`imposizione delle mani su di lui nel nome di Gesù, fu completamente guarito e le sue gambe furono raddrizzate. A seguito della sua guarigione miracolosa, Lake divenne determinato che nessun altro membro familiare doveva morire.

Lake studiò per il ministero nella chiesa Metodista e nell`ottobre 1891 fu ordinato pastore della chiesa di Peshtigo, Wisconsin. Ma piuttosto che fare il pastore lì, egli scelse di darsi agli affari e fondò un giornale, The Harvey Citizen.

Incontrò e sposò Jennie Stevens nel 1893 nel Michigan. Ebbero sette figli. Meno di 5 anni dopo il loro matrimonio, a Jennie fu diagnosticata una tubercolosi e un`incurabile malattia cardiaca, e in poco tempo divenne invalida.

A questo punto egli fu attorniato da malattie e infermità. Suo fratello era invalido, una sua sorella stava morendo di cancro al seno e un`altra soffriva di gravi emorragie. E come se non bastasse, sua moglie cadde presto malata in condizioni disperate. Allora egli pensò di portare i membri malati della sua famiglia alle Stanze di Guarigione di John Alexander Dowie, a Chicago, dove era già stato così miracolosamente guarito. Il primo che portò lì fu suo fratello invalido da 22 anni. Imposero le mani su lui e, in pochi istanti, si alzò perfettamente guarito e poté camminare. Poi sua sorella che aveva il cancro al seno. Anch`ella fu guarita miracolosamente. Prima di avere la possibilità di portare l`altra sua sorella a Chicago, ricevette una telefonata, una notte, per comunicargli che sua sorella era proprio vicina alla morte. Così si precipitò subito a casa di sua sorella ma, arrivato, non trovò alcuna pulsazione in quel corpo senza vita. Così mandò immediatamente un telegramma a Dowie a Chicago, di questo tenore: “Mia sorella è evidentemente morta, ma il mio spirito non la vuole lasciare andare. Credo che se tu pregherai, Dio la guarirà”. Dowie gli inviò una risposta: “Tieniti stretto a Dio. Sto pregando. Ella vivrà”. Dio rispose ancora una volta alle loro preghiere e, nel giro di un`ora, ella fu risuscitata, totalmente guarita.

Allora arrivò la svolta decisiva nella vita di John G. Lake. Dopo che amici di rilievo gli ebbero consigliato di rassegnarsi alla “volontà di Dio” riguardo a sua moglie che era malata e morente, egli aprì la Bibbia cercando luce sulla questione. E ricevette una rivelazione della Scrittura in Atti 10:38: “Vale a dire, la storia di Gesù di Nazaret; come Dio lo ha unto di Spirito Santo e di potenza; e com’egli è andato dappertutto facendo del bene e guarendo tutti quelli che erano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui”. Improvvisamente scoprì questo: la malattia era dal diavolo, non da Dio. Con una nuova fede in Dio egli chiamò e telegrafò a tutti i suoi amici, dicendo loro che aveva intenzione di pregare per Jennie alle 9:30 del mattino seguente e Dio l`avrebbe guarita. Il mattino seguente, alle 9:30, egli impose le mani su sua moglie, ed ella guarì istantaneamente. Gloria a Dio!

Questi eventi condussero Lake a seguire la sua chiamata al ministero, la quale avrebbe scosso due continenti, l`Africa e l`America. Era divenuto estremamente ricco mentre questi avvenimenti stavano avendo luogo, ma la chiamata di Dio era così forte sulla sua vita che vendette tutto ciò che possedeva e portò la sua famiglia in Africa, dove credeva che Dio lo stesse chiamando per ministrare l`Evangelo. Questo viaggio in sé stesso è una storia della miracolosa provvidenza di Dio.

Per quanto riguarda i suoi affari passati, Lake aveva costituito un`agenzia immobiliare, Michigan. Il primo giorno aveva incassato $ 2500, e alla fine di un anno e nove mesi ebbe $ 100.000 in banca, $ 90.000 in beni immobili, e inoltre aveva investito in un`assicurazione sulla vita la somma di $ 30.000. Egli inoltre aveva aiutato la costituzione del giornale The Soo Times, e acquistato un posto alla Camera di Commercio di Chicago. Più tardi era stato impiegato a dirigere una delle più grandi compagnie assicurative del paese. Una parte del suo lavoro riguardava la gestione degli agenti della compagnia.

Ma scoprì che nel suo lavoro preferiva parlare della salvezza piuttosto che degli affari. Disse ai suoi soci che aveva bisogno di una vacanza. Avrebbe ricevuto un salario annuo di $ 50.000 per il proseguimento dell`attività, ma scelse di partire poco dopo per non ritornare più negli affari. Adesso si trovava in un ministero a tempo pieno. Fu in questo periodo che decise anche di vendere tutti i suoi possedimenti e di devolvere il denaro per venire incontro ai bisogni degli altri.

 

Risveglio Spirituale

Più tardi Lake imparò una grande lezione da John Alexander Dowie, quando criticò alcuni metodi di Dowie. Presto Dowie gli disse che quando avrebbe avuto la visione che egli aveva avuto, versato le lacrime che egli aveva versato, sofferto ciò che egli aveva sofferto, e creato in Dio una città di dieci mila Cristiani, allora sarebbe stato abbastanza competente da poter criticare.

Lake prese a cuore ciò che aveva ascoltato, e fu qui che cominciò a mettere su un`opera nel Sud Africa che sarebbe durata per decenni e sarebbe cresciuta fino a un numero di settecentomila persone in una nazione di quindici milioni di persone.

Questa fame per Dio continuò a crescere. Dopo nove mesi di preghiera, digiuno e molte lacrime versate, alla fine fu battezzato nello Spirito Santo, mentre si trovava nella casa di un altro dove era andato a pregare per una donna ammalata. La sua vita divenne più potente dopo questa esperienza, Dio agiva attraverso di lui con una nuova forza. E le guarigioni furono di un ordine più potente.

Per Lake il battesimo dello Spirito Santo serviva a dare allo Spirito di Dio un controllo assoluto sulla persona tale che lo Spirito potesse parlare attraverso di essa in lingue sconosciute. Qualunque esperienza che avesse qualcosa in meno rispetto a questa, egli la classificava come un essere “ricoperti” da profonde unzioni, però non ancora sufficienti da poter essere definite un vero e proprio battesimo nello Spirito Santo.

Lake ebbe una rivelazione dello scopo che Dio ha in mente per il genere umano, cioè quello di elevare le persone in vita e coscienza allo stesso livello goduto da Gesù stesso. Questa è la stessa visione che infiamma oggi i nostri cuori. Una visione della realtà divina della salvezza di Gesù Cristo. La conoscenza della relazione tra la tua anima e quella di Cristo.

 

Il suo Ministero

John Lake era di carattere forte e ardito con una personalità affettuosa e avvincente. Era alto circa un 1,85 m, e pesava circa 90 kg. Aveva occhi grigio-chiari e una risata cordiale.

Nel 1901 Lake e la sua famiglia si spostarono a Zion City, ma tre anni dopo ripartirono. Il 19 aprile 1908, con la sua famiglia lasciò Indianapolis per una permanenza missionaria di cinque anni in Sud Africa. Lì fondò la Chiesa Apostolica e fu eletto presidente, con 125 congregazioni di bianchi e 500 di indigeni, alla fine organizzate.

Ritornò negli Stati Uniti nel 1912 dopo che sua moglie morì inaspettatamente di infarto. Non ritornò più in Africa dopo questo. John G. Lake riservava un amore profondo per la sua famiglia. Uno dei più grandi colpi per lui fu la perdita della moglie mentre egli era in campo di missione.

Nel 1913 egli sposò Florence Switzer di Milwaukee e generò altri cinque figli – ebbe così un totale di dodici figli.

Poi, nel 1914, con la sua famiglia si spostarono a Spokane, Washington. Lì acquistò alcune stanze in una costruzione di un vecchio ufficio. Lake trasformò questi uffici nell`Istituto di Guarigione Divina (Divine Healing Institute). Questo era un posto per la guarigione e un luogo dove era possibile imparare come applicare la potenza guaritrice di Dio nella vita di ogni giorno. Un posto dove avvenivano miracoli.

Egli vide molti miracoli in queste stanze. Uno in particolare fu quello della signora Teske, la quale a 35 anni aveva sviluppato un fibroma maligno: “Una massa contorta di muscoli e tendini, arterie e vene, denti e peli. La più disorganizzata massa contorta e confusa che potesse esistere”. Questo tumore pesava 30 libbre (circa 13,6 kg), che equivarrebbe al peso di quattro neonati di 7,5 libbre (circa 3,4 kg) ciascuno. Un giorno non poté più reggere in piedi, né da seduta, e al culmine della sua agonia implorò Gesù che la guarisse. La potenza di Dio venne su lei, ed ella incominciò a contorcersi e a scricchiolare, e nel giro di tre minuti fu totalmente guarita. Il tumore era completamente sparito.

Lake aveva un giusto concetto di Dio come un Padre amorevole. Aveva anche compassione, santità, audacia, visione, umiltà, fede e preghiera. Tutti questi punti giocano un ruolo importante e sono tutti necessari.

John G. Lake morì il 16 settembre 1935, aveva sessantacinque anni.

 

Il suo Carattere e il suo Stile di Vita

Egli non esitò mai a rispondere a una chiamata da parte di un ammalato, né si volgeva altrove. Persino al punto di andare in una strana città dell`Africa organizzando un programma per godere lì un po` di riposo. Una volta che la gente veniva a conoscenza che egli era lì, portavano gli ammalati, i ciechi e gli zoppi. La sua compassione li raggiungeva e Dio lo fortificava in quel tempo di necessità.

La signora Lake era una donna versatile. Ella non sapeva mai quando egli avrebbe portato qualcuno a casa o quando avrebbe donato delle provviste. Ciò non infastidiva la signora Lake, anch`ella aveva amore per la sua gente.

Egli era molto ardito quando parlava delle cose di Dio. In una conferenza in Africa si discuteva sul tremendo influsso degli stregoni indigeni. Lake diceva loro: “Perché non scacciate il diavolo da loro e liberate la gente dal loro potere?” Lake ricordò loro dalla Scrittura: “Colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo” (1 Giovanni 4:4).

Fu anche chiamato a pregare per un uomo a Johannesburg, Sud Africa. Lo avevano rinchiuso a causa del suo stato di delirius tremens (disordine dovuto alla schiavitù dell`alcool) avendo tentato di sopraffare quattro giovani, quasi uccidendoli. Ma Lake restò di nuovo fermo sulla promessa “Colui che è in voi è più grande”, e presto quell`uomo fu liberato e cominciò a piangere e a pregare sulle sue ginocchia: era ridiventato umano.

Egli era un uomo di fede, come tutti gli altri uomini di Dio. E Dio supplì a ogni suo bisogno. Un giorno tornò a casa e suo figlio gli disse che non avevano cibo, e che avevano dato proprio il rimanente al figlio più giovane. La sua risposta fu “preghiamo!” e il giorno dopo, prima dell`ora della colazione arrivò un veicolo con del cibo per loro.

Fu un uomo che rifiutava compromessi. Nulla l`avrebbe fatto deviare dalla Parola di Dio.

Lake era un uomo molto umile, dava sempre a Dio la gloria, era la Sua potenza in lui a fare le cose che egli faceva. Diceva che la sua anima “non era abbastanza grande da portare le meraviglie di Dio, né il suo cuore era abbastanza sottomesso. Era un`unzione di potenza”.

Lake era anche un uomo di preghiera. Spendeva del tempo pregando sulle sue ginocchia, ma gli piaceva anche camminare e pregare. Questo era il suo modo preferito di mettersi in comunione con Dio.

L`unzione viene data per servire, uscire e usarla; possa essa usarsi di noi per distruggere le opere del diavolo! Allora potremo correre e pregare, e pregare mentre corriamo.

Lake aveva un messaggio e una comprensione completi della Parola. Non insegnava solo sulla guarigione, ma su ogni altro soggetto necessario a edificare una buona vita cristiana equilibrata. I suoi sermoni duravano dai venti ai trenta minuti, ed egli trattava un punto e lo sviluppava con illustrazioni  vive e reali. Erano messaggi di guida, coraggiosi. E inoltre, ministrando ai malati, aveva una meravigliosa compassione e tenerezza.

A conclusione del paragrafo è significativa la visione data a John G. Lake mentre era pastore a Portland, Oregon:

“In risposta a un grido proveniente dal cuore di Lake, l`angelo prese la Bibbia e aprì il libro degli Atti. Attirò l`attenzione sull`effusione dello Spirito Santo nel giorno di Pentecoste, e poi proseguì attraverso tutto il libro facendo notare le grandi e straordinarie rivelazioni e fenomeni in esso. Poi l`angelo disse queste parole:

«Questa è la Pentecoste così come Dio la diede attraverso il cuore di Gesù. ADOPERATI PER ESSA. COMBATTI PER ESSA. INSEGNA ALLA GENTE A PREGARE PER ESSA. Poiché essa, ed essa soltanto, verrà incontro al bisogno del cuore umano, ed essa soltanto avrà la potenza di sopraffare le forze dell`oscurità».

Mentre l`angelo si dipartiva, disse: «PREGA! PREGA! PREGA! Insegna alla gente a pregare! La preghiera e soltanto la preghiera, la molta preghiera, la preghiera persistente è la porta d`ingresso al cuore di Dio»”.

 

Storia delle Healing Rooms di John G. Lake fino ai nostri giorni

Le Healing Rooms (Stanze di Guarigione) di John G. Lake ebbero il loro primo inizio nel 1914, quando Lake cominciò a insegnare sul soggetto della Guarigione Divina in una chiesa locale di Spokane, Washington.

Lake prese in affitto un gruppo di stanze nel Rockery Building che tramutò nelle “Lake`s Healing Rooms”.

Lake iniziò a pregare per gli ammalati su una base giornaliera e presto divenne così sopraffatto dalla vere e proprie moltitudini di coloro che venivano per una guarigione che fu costretto a istruire altri su ciò che chiamò “La Scienza della Guarigione Divina”.

Le persone che egli istruiva avevano età differenti ed erano sia uomini che donne.

Venivano condotti attraverso una “serie di lezioni” sulla guarigione divina che venivano progettate per impartire fede e conoscenza in modo da portare guarigione agli ammalati. Il gruppo di uomini e donne che Lake istruiva venivano chiamati Tecnici di Guarigione Divina.

Questi Tecnici venivano istruiti quotidianamente sia attraverso l`insegnamento che attraverso una pratica applicazione concreta. A completamento dell`istruzione, veniva loro dato il nome di un paziente ammalato in fin di vita e veniva detto loro di andare da lui a stare con lui, e a ministrare a lui finché non venisse guarito.

Se non erano in grado di realizzare la guarigione dell`ammalato, non dovevano più tornare alle Healing Rooms per proseguire nel ministero. Lake aveva una grande capacità di impartire fede ai suoi ascoltatori. Faceva tutto questo insegnando le realtà che conosceva della Parola di Dio riguardo alla guarigione divina e all`autorità del credente. Lake continuò a ministrare a Spokane fino al 1920.

Dal 1915 al 1920 il gruppo di 16 Tecnici di Guarigione Divina e Lake registrarono circa 100.000 guarigioni, e Spokane veniva dichiarata dal Governo degli Stati Uniti come la città più in salute d`America. Quando chiedevano a Lake perché stava avendo tale grande successo, Lake rispondeva: “Il segreto del nostro successo qui, in questo ministero, sta nell`istruire i nostri lavoratori a esercitare il potere di Dio attraverso lo Spirito Santo. Noi non preghiamo affinché Dio venga e guarisca come nei vecchi giorni, ma guardiamo a Lui credendo che ci ha battezzati nello Spirito Santo, e così comandiamo nel nome di Gesù che il diavolo e le sue opere vadano via”.

Lake lasciò Spokane nel maggio del 1920 per andare a Portland, Oregon, e incominciare lì un`opera identica. La chiesa di Portland che Lake pasturò tra il 1920 e il 1925 crebbe fino a 25.000 membri prima che egli lasciasse quella zona. Quella crescita fenomenale era dovuta alle guarigioni miracolose che avevano luogo sotto il ministero di Lake e di quelli che istruiva.

Quando Lake lasciò Spokane, le Healing Rooms cessarono di operare. Ritornato a Spokane nel 1931, trovò che l`opera che aveva iniziata non esisteva più. Si mise così a ricostituire una chiesa e le stanze di guarigione.

Lake morì nel 1935 e le Healing Rooms non riaprirono più. L`edificio originario che aveva ospitato le Healing Rooms si bruciò, e sullo stesso posto fu costruito un nuovo edificio con lo stesso nome e indirizzo.

Nel 1995 Curry Blake, soprintendente generale dell`organizzazione originaria di Lake (John G. Lake Ministries), incominciò a programmare di andare a Spokane per riaprire le Healing Rooms, ma fu informato che l`edificio originario non esisteva più.

Nel giugno del 1999 Cal Pierce aprì ciò che adesso viene chiamato “Healing Rooms Ministries” nel nuovo edificio, con buoni risultati. Le Healing Rooms di Spokane non sono quindi affiliate alla John G. Lake Ministries, di conseguenza non insegna gli stessi insegnamenti di Lake, la quale organizzazione sta aprendo Healing Rooms per tutto il territorio degli Stati Uniti, ricevendo quotidianamente richieste per istruire tecnici e aprire stanze di guarigione.

Per ricevere informazioni sull`organizzazione di Lake (John G. Lake Ministries) è possibile visitare il sito web ufficiale http://www.jglm.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...