Obama chiude i siti cristiani

La notizia che gli US ordinano di chiudere milioni di siti cristiani sciocca il mondo

Uno scioccante rapporto scritto da parte dell’ufficio del top leader religioso patriarca di Russia – Kirill I, afferma che la scorsa settimana gli Stati Uniti hanno ordinato la distruzione di oltre 10 milioni di siti cristiani, perchè, sosteneva fossero una “minaccia” per la loro sicurezza nazionale e che l’American Internet gigante Google ha risposto rapidamente facendoli sparire tutti. Secondo la relazione, Google è stato messo sotto attacco per la prima volta da parte del governo degli Stati Uniti nel mese di giugno, quando la Federal Trade Commission ( FTC ) ha annunciato di aver avviato un indagine sull’azienda, una mossa a difesa dei top executive di Google, Amit Singhal, che oltre a rivendicare che gli attacchi contro di loro erano infondati, ha detto: “Noi di Google, ci siamo sempre concentrati sul mettere l’utente al primo posto.”Dopo settimane di incessante pressione su di loro, però, la scorsa settimana Google, che aveva rifiutato di rispondere alle accuse infondate contro di loro, ha ceduto al governo degli Stati Uniti e ha annunciato che il loro presidente, Eric Schmidt, che aveva già detto le accuse contro di loro erano senza senso, ha accettato di testimoniare davanti al Comitato del Senato degli Stati Uniti sotto la minaccia di citazione in giudizio.Il giorno stesso che Google ha ceduto a queste richieste da parte del governo degli Stati Uniti, questo rapporto continua, ha poi annunciato di aver bandito una lista nera di oltre 11 milioni di siti web che erano stati registrati gratuitamente attraverso il sottodominio co.cc in tutto il mondo.Nel dare la sua ragione di questa grande storia nella rimozione di siti internet privati, Google ha affermato di aver il diritto di staccare la spina su siti se “si vede una percentuale molto elevata di siti su una specifica freehost che risulti essere “spam” (spazzatura o pubblicità non voluta) o di bassa qualità.”

Co.cc è il codice internet di primo livello (ccTLD) per Cocos (Keeling), un territorio australiano. E ‘gestito da VeriSign ENIC attraverso una società controllata, che promuove per la registrazione internazionale come “il prossimo com.”. Cc è stato originariamente assegnato nel mese di ottobre 1997 a ENIC Corporation di Seattle WA dalla IANA.

E’ importante notare circa il .Cc dominio, viene sottolineato, che esso è il preferito da Chiese e organizzazioni Cristiane in tutto il mondo come “CC” avviene anche per essere l’abbreviazione di “Chiesa Cristiana” o “Chiesa cattolica”, specialmente in Nazioni islamiche dove a causa di leggi severe contro il cristianesimo questi siti web gratuiti co.cc erano l’unico modo per coloro che appartengono a questa fede di poter comunicare tra loro.

Il Patriarca Kirill afferma che il “vero motivo” per cui il governo degli Stati Uniti ha ordinato l’arresto di milioni di siti cristiani nei Paesi islamici, è dovuto al “cambiamento fondamentalista” intrapreso dal regime di Obama per sostenere i radicali islamici contro i leader arabi e i loro governi laici di una volta.

La svolta più importante degli Stati Uniti a questo proposito è accaduto la scorsa settimana, e come si può leggere, in parte, come riportato dal Fronte News Service Page Magazine:

“L’amministrazione Obama sta per cominciare contatti formali con i Fratelli Musulmani, un gruppo dedicato nelle sue stesse parole a “eliminare e distruggere la civiltà occidentale dal di dentro, e sabotando la sua casa miserabile”.

Questa notizia è arrivata in un report Reuters Mercoledì, citando un “alto funzionario statunitense, che ha parlato a condizione di anonimato.” Perché questo funzionario abbia sentito la necessità di parlare in condizioni di anonimato è un mistero, visto che Barack Obama non ha mai fatto un segreto della sua sollecitudine per i Fratelli Musulmani. Anche se la Fratellanza era ancora fuorilegge in Egitto, a quel tempo, ha fatto un punto di invitare i leader del gruppo a frequentare il suo discorso al mondo islamico al Cairo il 4 giugno 2009.

Non solo, Obama ha incluso il leader di un gruppo collegato alla Fratellanza Musulmana, che era stato nominato co-cospiratore non incriminato in un caso di finanziamento terrore di Hamas tra i chierici dando una preghiera durante la sua cerimonia inaugurale: Ingrid Mattson, l’allora presidente della Islamic Society of North America (ISNA), ha offerto questa preghiera alla National Cathedral nel giorno di inaugurazione di Obama – nonostante il fatto che ISNA ha ammesso i suoi legami con la Fratellanza. In realtà, in modo schiacciante è la prova del coinvolgimento ISNA con la Fratellanza e Hamas che l’estate precedente, i procuratori federali hanno respinto una richiesta da ISNA di togliere il suo co-cospiratore non incriminato stato. Obama ha anche mandato il suo senior consigliere Valerie Jarrett di essere il relatore principale al convegno nazionale ISNA nel 2009.”

Questo grave pericolo rappresentato dagli Stati Uniti per la distruzione di questi milioni di siti web cristiani, questa relazione continua, coinvolge circa 20 milioni di cristiani copti che ora vivono in Egitto, e che, se passasse sotto il controllo della fratellanza musulmana, si troverebbe ad affrontare la rimozione dalle loro case di tutti i loro figli in modo da poter essere “educati” nelle scuole islamiche, come convertiti alla fede musulmana.

L’autore USA Brad O’Leary nel suo libro “guerra al cristianesimo”, avverte che nessuno dovrebbe essere sorpreso di queste cose, come molti regimi degli Stati Uniti, tra cui Obama, hanno condotto una guerra lunga decenni contro questa fede nel loro tentativo di sradicare da tutti forme di espressione pubblica, anche ai bambini delle scuole, fuori legge anche menzionare le parole “Dio”, “Bibbia”, o “Gesù Cristo” sotto la minaccia di reclusione.

Ancora peggio, scioccante notizia è ora proveniente dalla Stati Uniti che il regime di Obama ha ordinato che le parole “Dio benedica” e “Gesù Cristo” non può essere utilizzato anche quando si seppelliscono i loro morti militari e, come si può leggere, in parte, come riportato dal Servizio Notizie messaggio cristiano:

“Il senatore del Texas Kay Bailey Hutchison chiede un’indagine sulle azioni del direttore della National Cemetery di Houston che ha detto ai pastori e gruppi di veterani di smettere di usare parole come “Dio vi benedica” e “Gesù Cristo” durante i servizi funebri. Diversi gruppi di veterani e pastori nella zona di Houston hanno intentato una causa per discriminazione religiosa questa settimana, accusando il direttore del cimitero, Arleen Ocasio, per la censura nelle preghiere e alcuni termini religiosi ai funerali per i veterani”.

Più terribile di tutte queste cose è la stragrande maggioranza del popolo americano che permette che i loro valori cari cristiani di casa, la famiglia e la moralità deve essere continuato ad essere strappato via da loro, con neppure una protesta come se avessero completamente dimenticato che la loro religione non avrebbe mai potuto sopravvivere senza gli innumerevoli milioni di martiri che hanno dato la loro vita, compreso Gesù, così che la loro fede potesse sopravvivere.

Per il futuro orribile che giace in serbo per i cristiani che vivono in America, oggi dovrebbe venire come nessuna sorpresa sia come prima della sua elezione a presidente, Obama ha dichiarato in risposta ad esse, “… non c’è da stupirsi allora che si amareggino, si aggrappano alle pistole o alla religione o antipatia per le persone che non sono come loro o sentimenti anti-immigrati e anti-trade sentimento come un modo per spiegare le loro frustrazioni”.

Obama dimentica che quegli americani che “si aggrappano alle loro pistole e religione” sono lo stesso tipo di persone che hanno fatto i Fondatori degli Stati Uniti, che hanno creato la loro nazione; e anche se sono sopravvissuti a molto dalla loro fondazione, il loro silenzio oggi nel vedere come sia permesso alla loro nazione di essere distrutta, mostra come veramente deboli sono diventati. E in questa debolezza si trovano i semi della propria distruzione, ma che sono troppo ignoranti della storia per vedere come anche la loro distruzione totale incombe sempre più vicina.

tratto dal sito (ultima epoca )

Un pensiero su “Obama chiude i siti cristiani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...