Forse non tutti sanno che…

I credenti evangelici di fede pentecostale definiscono “battesimo nello Spirito Santo” quell’esperienza carismatica (da “carisma” carisma; nel Nuovo Testamento indica un dono della grazia di Dio) che si manifesta col segno iniziale del parlare in altre lingue.

Nella Bibbia, e precisamente nel libro degli Atti, sono riportati molti esempi di persone che ricevettero il battesimo nello Spirito Santo e descrive gli effetti che ad esso seguivano.

Ammettiamo che non in ogni caso menzionato nel libro degli Atti siano riportati gli effetti del battesimo; ma dove questi vengono descritti, vi è sempre un’immediata e soprannaturale manifestazione esteriore che convince non solo colui che riceve, ma anche coloro che ascoltano, che quella persona è controllata da una potenza divina; e in tutti i casi si manifesta un parlare in una lingua mai studiata da chi la parla.

Il Dott. A.B. Macdonald, già pastore della Chiesa di Scozia, scrive:

“La fede della Chiesa nello Spirito sorse dall’esperienza; durante i primi giorni di vita della Chiesa, i discepoli si avvidero di una nuova potenza che agiva in loro. La Sua manifestazione più evidente in principio fu il “parlare in lingue”, cioè il parlare estatico in una lingua inintelligibile. Tanto coloro che possedevano questa potenza, quanto coloro che vedevano ed udivano le Sue manifestazioni, erano convinti che una potenza procedente dal mondo superiore era entrata nella loro vita rivestendoli della capacità di parlare e di altri doni, doni e capacità che apparivano diversi da un semplice accrescimento delle doti che già possedevano. Delle persone che fino a quel momento non erano emerse in nessun modo sugli altri, divenivano improvvisamente capaci di elevare preghiere ed elocuzioni appassionate, o di una condotta nobile la quale manifestava chiaramente che erano a contatto con l’invisibile”.

Concludo ribadendo che l’esperienza del Battesimo nello Spirito Santo è una promessa divina di cui ogni cristiano, che ha sperimentato la nuova nascita, può appropriarsi “Perché per voi è la promessa, per i vostri figli, e per tutti quelli che sono lontani, per quanti il Signore, nostro Dio, ne chiamerà” (Atti 2:39).

Franco Ienco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...